Caricamento in corso... Si prega di attendere.
Paghe e contributiPaghe e contributi Amministrazione del personaleAmministrazione del personale Consulenza del lavoroConsulenza del lavoro
Tornaconto sas Consulenti del lavoro
Tornaconto sas Consulenti del lavoro

Contratti a tempo indeterminato e Legge di Stabilità 2015

Il 27/04/2015, Roberto di Reggio Emilia chiede:

Salve, mi chiamo Roberto. Sono titolare di una piccola azienda con circa 13 dipendenti legati da un contratto a tempo determinato: in alcuni casi, si tratta di contratti che durano da più di 1 anno, frutto del prolungamento di rapporti di lavoro semestrali. Se, una scaduti i contratti, decidessi di convertirli in contratti a tempo indeterminato, c'è la possibilità di usufruire degli sgravi fiscali contributivi previsti dalla Legge di Stabilità 2015?

La Legge di Stabilità dispone che le assunzioni con incentivi contributivi non siano possibili per quei lavoratori che, negli ultimi sei mesi, siano stati titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o che, nei tre mesi precedenti il 1° Gennaio 2015, abbiano operato all'interno dell'azienda sempre a tempo indeterminato, presso imprese tra loro legate per qualsiasi motivo, anche da rapporti interpersonali.

Da ciò deriva che potranno essere assunti come lavoratori a tempo indeterminato e, quindi, come nuove assunzioni, i dipendenti che hanno in essere o hanno concluso con il medesimo datore di lavoro un rapporto a tempo determinato, un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, anche nella modalità a progetto, un'associazione in partecipazione, un contratto intermittente, una prestazione di lavoro accessorio, una collaborazione occasionale o un contratto professionale retto da partita IVA.

Per rispondere alla sua domanda ed entrare nello specifico dell'argomento, i benefici contributivi di cui chiedeva, formalmente, non possono essere riconosciuti se un contratto a tempo indeterminato viene convertito in un contratto a termine, in quanto non si tratterebbe di una nuova assunzione.

Un'alternativa possibile, in questo caso, potrebbe essere quella di porre fine ai rapporti a tempo determinato, procedendo successivamente ad una nuova assunzione a tempo indeterminato nel rispetto degli “stacchi” di 10-20 giorni previsti dal D.Lgs 368/2001 e successive modifiche.

Per conoscere le modalità operative attraverso le quali procedere, sarà necessario comunque attendere i  chiarimenti che, sicuramente, interverranno attraverso l’INPS ed il Ministero del Lavoro.

Richiedi una consulenza
Se hai un'azienda e sei alla ricerca di un team di consulenti del lavoro esperti e competenti, richiedi ora una consulenza.
News e Guide Pratiche
Resta aggiornato su tutte le novità dal mondo del lavoro: news, approfondimenti e guide pratiche sempre aggiornate.
Seguici su facebook
Tornaconto è su Facebook. Segui la Fan Page per essere sempre aggiornato su ciò che accade all'interno del nostro Studio.
Dove siamo
Lo Studio di consulenza Tornaconto si trova a Cervia (RA), in via Caduti per la libertà, 89/A, a pochi minuti dal centro.

News